PROBIOTICI NELLA SINDROME DEL COLON IRRITABILE:LA SCIENZA E LE PROVE 

Quigley EM1.


Informazioni sull'autore: j. clinic gastroenterol 2015 Nov-Dec;49 Suppl 1:S60-4. doi: 10.1097/MCG.0000000000000348.


Abstract:


Sebbene i probiotici siano stati usati per molti anni da coloro che soffrono di quella che ora sarebbe definita sindrome dell'intestino irritabile (IBS), una motivazione scientifica per il loro uso in questa indicazione e prove cliniche a sostegno dei loro benefici sono emerse solo molto recentemente. Le prove a sostegno di strategie di valutazione, come i probiotici, che modulano il microbioma intestinale, in IBS, sono state fornite da studi di laboratorio che hanno implicato il microbiota e la risposta dell'ospite al micro ambiente enterico in IBS, nonché studi in vitro e in vivo che dimostrano il capacità di vari batteri commensali di influenzare tali funzioni rilevanti come la motilità, la sensazione viscerale, l'integrità della barriera intestinale e le interazioni cervello-intestino. Gli studi clinici a supporto di un ruolo dei probiotici nella gestione dell'IBS hanno preceduto tali dati sperimentali e continuano a essere riportati in studi randomizzati e controllati sui probiotici nell'IBS. La loro interpretazione è ostacolata dalla qualità non ottimale di molti studi; tuttavia, è evidente che i probiotici, come categoria, esercitano effetti significativi nell'IBS. Definire il ceppo, la dose, la formulazione e la durata della terapia ottimali è più difficile date le limitazioni dei dati disponibili. Vi è anche un urgente bisogno di studi clinici opportunamente motorizzati e rigorosamente progettati di durata appropriata dei probiotici nell'IBS; tali studi dovrebbero anche aiutare a definire quelli che hanno maggiori probabilità di rispondere ai probiotici. Il futuro laboratorio e la ricerca traslazionale dovrebbero tentare di definire il meccanismo (i) di azione dei probiotici nell'IBS ed esplorare la risposta a componenti o prodotti batterici in questo disturbo comune e spesso fastidioso.

Fonte: Pubmed