le neoplasie precoci gastrointestinalijpgPROGRAMMA DEL CONGRESSO

Razionale scientifico del corso
Le neoplasie gastrointestinali sono tra i tumori più frequenti a livello planetario. Le neoplasie dell'esofago, dello stomaco e del colon costituiscono circa il 25% della mortalità mondiale per cancro e , con l'incremento dell'età media della popolazione mondiale, se ne prevede un aumento di incidenza. La prevenzione di questi tumori avviene attraverso la diagnosi precoce delle neoplasie e/o dei loro precursori. In quest'ottica, comprende l'importanza dei programmi di screening per i quali l'endoscopia rappresenta la pratica diagnostica di maggior rilievo. La diagnosi endoscopica delle neoplasie superficiali precoci del tratto gastrointestinale è fondamentale, perché questi tumori sono resecabili. Il fulcro della problematica è nella conoscenza piena delle caratteristiche macroscopiche di questi tumori nei loro stati precoci e della disponibilità di strumentazioni adeguate.
Devono essere ricercate tutte le aree di mucosa differenti dalla mucosa circostante, le protrusioni di ogni tipo, le erosioni, le ulcerazioni e le depressioni. E' fondamentale la preparazione all'esame ottenuta dal paziente, nonchè la diffusione delle modalità aggiuntive che migliorano la detersione della mucosa: enzimi proteolitici e soluzioni osmotiche. Definiti i programmi di scerrning e di sorveglinza, fatta la diagnosi,bisognerà decidere i trattamenti.
In quest'ottica, la terapia endoscopica degli Early Gastrointestinal Cancer EGICs che hanno bassa frequenza di metastasi linfonodali ha importanza strategica. La mucosectomia endoscopica e la dissezione sottomucosa, tecniche endoscopiche di riferimento per l'asportazione degli EGICs, oggetto della lettura magistrale, sono il nostro take home message.

Venerdì 22 Gennaio 2016

  1. Registrazione dei partecipanti
  2. lettura magistrale: la prevenzione, l'innovazione e la sostenibilità in gastroenterologia
  3. Inquadramento delle neoplasie gastrointestinali
  4. Epidemiologia delle neoplasie gastrointestinali
  5. La displasia e il carcinoma early nel tratto gastrointestinale
  6. Genetica delle lesioni neoplastiche nel tratto gastrointestinale
  7. Discussione e conclusione
Sabato 23 Gennaio 2016

  1. L'endoscopia di qualità: cromoendoscopia 
  2. Classificazioni endoscopiche e refertazione
  3. Strumenti ad alta definizione e nuove tecnologie per la diagnosi
  4. Discussione
  5. Lettura magistrale: Le neoplasie precoci gastrointestinali ieri e oggi
  6. Gestione delle neoplasie gastrointestinali precoci nei vari segmenti
  7. Esofago di Barrett: la diagnosi della displasia ed il trattamento endoscopico
  8. Early gastric cancer: quale spazio per l'endoscopia
  9. Il trattamento endoscopico delle lesioni coliche: dalla EMR alla ESD, indicazioni e risultati
  10. IBD e displasia
  11. Discussione
  12. Lettura Magistrale: il trattamento endoscopico delle lesioni precoci gastrointestinali
  13. Discussione interattiva
  14. Fine lavori