Razionale del congresso:

Negli ultimi anni la prevalenza delle malattie allergiche e dell'asma sono gradualmente aumentate ed a dispetto di una maggiore conoscenza dei meccanismi patogenetici,delle alterazioni morfo-funzionali che le caratterizzano e di una maggiore disponibilità dei sussidi terapeutici,anche la gravità delle manifestazioni cliniche sono andate gradualmente aumentando. Appare quindi opportuno approfondire gli aspetti clinici alla luce anche delle esperienze raccolte durante la diffusione dell'epidemia da COVID-19. Tale epidemia ha completamente mutato l'atteggiamento sia del clinico e sia dei suoi pazienti, un esempio eclatante sono state le forme di allergia gravi come ad esempio le anafilassi da puntura di imenotteri che comunque necessitavano in era Covid di essere sottoposte a trattamento di profilassi periodico oppure le forme asmatiche gravi. Infatti circa il 5% delle forme asmatiche vengono definite come asma grave, essa rappresenta, in alcuni casi il risultato, di un processo lento e graduale che si articola nel corso di più anni; mentre in altri casi, essa si presenta con le sue caratteristiche peculiari all'esordio della malattia asmatica.
I fattori predittivi di un evoluzione verso la gravità, siano essi genetici od ambientali,agenti singolarmente o, come più spesso accade,integrati tra loro sono affrontati nel Corso ECM di aggiornamento proposto. Così come un giusto rilievo  viene dato alle difficoltà che si possono incontrare nell'attuare un corretto inquadramento delle allergie, sia a livello clinico,che a livello funzionale, dovendosi da un lato escludere la presenza di patologie diverse, a cui si aggiunge la necessità di considerare la presenza di importanti fattori di comorbilità che possono accentuare la gravità delle malattie allergiche e respiratorie. Poiché di fronte alla maggiore conoscenza della gestione dell'asma e delle malattie allergiche da parte della medicina generale, dello specialista pediatra di libera scelta, dello pneumologo e dell'allergologo immunologo clinico è importante approfondire le conoscenze su questo gruppo di soggetti, numericamente rilevanti che costituiscono un carico assistenziale importante. Ciò ovviamente allo scopo di riuscire ad affrontare con spirito meno rinunciatario i soggetti con queste patologie croniche "difficili" avvolte da trattare e a migliorare le qualità di vita.

TAVOLA ROTONDA

1. L'organizzazione delle strutture ospedaliere durante e dopo l'epidemia COVID-19

2. Epidemia attuale del virus e scenari futuri

3. IlCoronavirus e la risposta immunologica 

4. Immunoterapia specifica al Veleno di imenotteri al tempo del Coronavirus

5. Asma bronchiale e rinite allergica :  Test diagnostici e trattamento in follow up

6. Take home massages e saluti